Cookie Consent by TermsFeed I Bambini Soldato - Il "Colto" In Fallo

Il "Colto" In Fallo

Recentemente sono morto. Scrivere mi tiene discretamente in vita.

A riguardo...

Puoi interagire con me su Facebook.

Se vuoi farmi un regalo e supportarmi...
(Qui).

I Bambini Soldato

07.12.2022
Un tempo non lontano, ma comunque inquantificabile, qui in Kakania, dove sto io, si svolgeva un guerra, contro lo stato feroce della Tiritirania. Una guerra svolta, per ordine dello stato sovrano, senza spargimenti di sangue. Troppi uomini persi, troppe vite perdute nelle guerre passate. Ne abbiamo viste di cose che non vogliamo più vedere.
Fu così che lo stato, arruolò solo bimbi.
Non più grandi di un tot, li metteva davanti ad un computer, elaboratore gigante micidiale e marziale, che mediante un giochino non più difficile degli scacchi o del go, risolveva mediante una serie di scontri, le sorti di questo conflitto.
I bambini ignari di tutto il meccanismo tremendo, giocavano con grande piacere al giochino proposto. E in TV si vedevano immagini dal fronte di guerra, fatte di riso e di scherno, di sorrisi e volti giulivi.
L'opinione pubblica non era contenta, di tutto questo scherzare, sia da un lato del fronte, che da quello opposto. Così con un'indagine, si venne a scoprire dal lato kakano, che i bambini baravano in favore dei tiritirani, da quello tiritirano, che baravano in favore kakano. Ognuno tirò le sue somme, e i bambini furono inseriti nel registro dei traditori di guerra. Ognuno sa bene, che per un tradimento così, c'è la fucilazione sommaria.
Che venne anche eseguita, al termine di un processo oramai, senza appello. In cui i bambini inascoltati, ripetevano ancora e ancora, mentre li portavano via:
"Stavamo solo giocando."
"Noi, stavamo solo giocando."

#racconti

Se vuoi farmi un regalo, comprami un libro...qui!

Puoi interagire con me Qui su Facebook

Il "Colto" In Fallo - About me: «Ciao! So cosa stai pensando: l'autore di questo testo è un pazzo, perchè dovrei seguirlo?
Beh Caro Mio, di tanto non ti sbagli, e il mio Disturbo Borderline di Personalità non da di certo un'ottima impressione di e su di me. Ma sappi, che un'idea banale e volgare, vuole che i pazzi, siano geni.
Dunque, se ritieni il contrario, dovrai dimostramelo...!»
Seriamente: «Sono stato uno scrittore amatoriale e altre varie cose, ancora più amatoriali. Amo scrivere e leggere libri di racconti e filosofia. Programmare computer e suonare.
Ho tanti sogni, ma quando mi sveglio, poi me ne dimentico...»